Già Greci e Romani usavano dedicare un giorno dell’anno alla dea Rea, creatrice del cosmo, celebrando così anche il loro affetto verso le proprie genitrici. Tuttavia, la moderna festa della mamma, celebrata la seconda domenica di maggio, è originata dall’iniziativa dell’americana Ana Jarvis di Philadelphia che convinse nel 1907 il sacerdote della sua parrocchia a celebrare l’anniversario della morte di sua madre proprio in quella data. L’anno dopo tutta Philadelphia festeggiò la festa della mamma. Rapidamente l’usanza si diffuse in tutti gli Stati Uniti, grazie anche alle numerose petizioni ricevute da politici e uomini di governo. Nel 1914 il Presidente Woodrow Wilson ufficializzò la festività come festa nazionale. Dagli Stati Uniti al resto del mondo il passo fu breve. Non in tutte le parti del mondo la festa è celebrata nella seconda domenica di maggio ma in quasi tutti i paesi del mondo però è ben viva e amata l’usanza di fare piccoli regali alle mamme.

Anche in questa festa della mamma 2012 infatti saranno migliaia i mazzi di fiori acquistati per essere donati alle proprie genitrici. Tuttavia, anche se sono proprio i fiori a farla da padroni, la fantasia può orientare i figli verso regali di diverso genere. Alcuni infatti preferiscono donare alla propria madre qualcosa di più personale come ad esempio il set di bicchieri che aveva adocchiato in qualche vetrina del centro o, perché no, qualcosa strettamente legata alla cura del corpo come una trousse di trucchi o un prezioso gioiello da tempo desiderato. In tal modo la festa della mamma diventa una occasione per soddisfare i desideri delle nostre mamme, nel modo più semplice possibile, cioè attenendosi ai suoi gusti e ai suoi desideri. Tuttavia, si consiglia di consegnare il proprio regalo accompagnato da un affettuoso biglietto di auguri. In commercio vi sono biglietti di tutti i tipi, forme e colori, perciò l’unico limite è la nostra fantasia. Alcuni, specialmente i più piccoli, preferiscono realizzare personalmente i biglietti per le loro mamme, magari in forma di colorate cartoline su cui sono riportate frasi affettuose scritte di proprio pugno. Molti insegnanti, nelle scuole materne e elementari, esortano i propri alunni a realizzare da sé i regali e i biglietti per le loro mamme. Sia per gli auguri che per i regali però, il mercato presenta infinite opzioni: basta armarsi di qualche idea, di pazienza e di un po’di tempo per visitare i negozi della propria città. L’unico consiglio che vale la pena seguire nella scelta del regalo è però quello di seguire e interpretare i gusti, le attitudini e i bisogni di chi dovrà riceverlo. Sarà la nostra fantasia e il nostro buon senso a fare il resto.
Idee Regali
Salute e Bellezza
Gioielli - Accessori